mercoledì 22 dicembre 2010

Perché io valgo come un'utilitaria.

Le profumerie sono luoghi malsani e a natale diventano un trip per donne bisognose di attenzione.

Tanta.

Smalti, rossetti e profumi servono, in teoria, per rendere un volto femminile più gradevole e attraente. Molte di quelle che ho frequentato hanno una riverenza tale per il rito religioso del trucco da rimanere sbalorditi se un uomo ci facesse caso. Gli uomini però, tranne che per il tempo di attesa, se ne fregano.

Questa paccottiglia industriale serve solo ad uso e consumo della fantasia erotica delle donne e però fanno credere a tutte che il tuo uomo ti noterà - leggi ti scoperà - subito se compri a natale il profumo io valgo, tu vali e noi valiamo.

Tutto quel rosso che c'è in giro per le feste non è per motivi religiosi, ma tutto l'opposto. Le gentil mogli e fidanzate approfittano delle feste per farsi regalare o regalare alle amiche la cera per pulire la lamiera. Il cofano davanti e pure quello di dietro.

Peccato che gli uomini, quasi tutti, siano più interessati a quello che c'è dietro la sottile linea d'acciaio smaltata.

Meglio i sedili in pelle.

Molto meglio.

41 commenti:

  1. mah, un filo di trucco non guasta mai

    RispondiElimina
  2. Io personalmente mi trucco -anche se in modo leggero- perchè mi sentirei a disagio senza una "maschera"...

    RispondiElimina
  3. TRUCCO, PARRUCCO, PROFUMI...Sono un modo per sentirsi più sicure...non per piacere di più a un uomo.

    RispondiElimina
  4. Ogni tanto mi chiedo perché ti leggo:-)

    RispondiElimina
  5. A volte penso che tu sia un tantino misogino!

    RispondiElimina
  6. Conosco almeno 15 donne tra colleghe, amiche, parenti, miamoglie, che senza trucco guadagnano 500 punti sulla scala GilCagnè. Ma se glielo fai notare si celano dietro un "ma che vuoi che sia, un filo di trucco ci vuole sempre", e mi si presentano davanti tipo la Pimpa di Altan.
    Vabò.

    RispondiElimina
  7. c'è trucco e trucco. E anche i sedili in pelle hanno bisogno di manutenzione e di cura, ogni tanto. Non è azzeccatissimo il paragone donna-auto, perchè se proprio vogliamo generalizzare, un sacco di uomini hanno più attenzioni per la loro macchina che per la loro compagna.
    Quindi forse hai un po' di ragione, ma frequenti le donne sbagliate. :)

    RispondiElimina
  8. potremmo chiederci, tanto per spostare un attimo l'attenzione dalla tua acredine, come mai tante povere fessacchiotte si siano messe in testa questa fesseria dello smalto che luccica. perchè è molto intressante notare come tu sia in realtà attentissimo alla definizione dei dettagli che ridicolizzano le donne e alla loro sottolineatura. non ti interessano? perchè mai notarli allora? vuoi le donne di sostanza? perchè non le frequenti?
    io non provo nessuna attrazione verso i dettagli maschili di abbigliamento marca macchine moto e cazzate varie. non mi interessano e non ci perdo un minuto. un uomo non lo cerco così, non vado con lui a cercare la cintura che fa figo, nè sotto natale e nemmeno durante l'anno.
    quindi, mi domando...come mai tanta attenzione morbosa verso dettagli che apparentemente ti infastidiscono?

    RispondiElimina
  9. Rientro perfettamente nella descrizione dell'uomo vigliacco , porco, purulento di garze pregne di pus e deiezioni, adultero, che basa le sue pregiudiziali su smalti, fondotinta e filamenti di tampax a cui attacare la lampanara per pesca a strascico..

    brava.

    RispondiElimina
  10. Only ricambio l'amore ma non capisco perché"un modo per sentirsi più sicure". Perché?

    RispondiElimina
  11. Titaniumx7io non mi metto mai il rosseto.

    RispondiElimina
  12. VioletPussy appunto il disagio di avere bisogno di una maschera...

    RispondiElimina
  13. elena petulia ma intanto lo fai e questo mi fa piacere. Forse qualcosa dentro di te lo può spiegare meglio. Meglio di non che poi con quel qualcosa ci litighi e ora siamo a natale.

    RispondiElimina
  14. Amore_immaginato misogino perché nonostante io sia attratto dalla bellezza trovo piacevole quell'essere umano che si è appena alzato accanto a me con tutti i possibili difetti immaginabili e le borse e i capelli bianchi che si vedono sotto la tinta e che magari ha pure lasciato la bavetta sul cuscino?

    RispondiElimina
  15. patèd'animo frequento donne sbagliate? Forse hai ragione. Dimmi però quante hanno il coraggio di uscire senza un minimo di trucco?

    RispondiElimina
  16. Rossa trovi che sia acredine? Oppure non è forse un po' pena per chi deve andare con tacco 12 perché così si crede più donna?

    Io noto perché amo i dettagli anche quelli piccoli. Noto un taglio di capelli o il cambio di colore delle unghie. I dettagli ti dicono molto di una persona.

    Forse sono attratto da queste cose come Dostoyevsky era attratto dei discorsi superficiali delle persone ignoranti.

    Comunque non è facile trovare donne che non si sentano a disagio per non essere pronte alla competizione lì fuori.

    RispondiElimina
  17. ferroviedellostato.reclami sai che non ho mica capito?

    RispondiElimina
  18. no, non per quello, ma perchè percepisco sempre un senso di fastidio quando parli del genere femminile.

    RispondiElimina
  19. spiegami tu come fa ad essere il filo di trucco la discriminante? due parole, prima di "inscatolare" qualcuno in uno schema, se proprio bisogna fare degli schemi?
    Hai un po' questa tendenza. A valutare la forma e non la sostanza.

    RispondiElimina
  20. non sei un ragazzo stupido (magari un po' frustrato e ancora preda dello spleen, ma non stupido), pero' qui sbagli:
    "Questa paccottiglia industriale 1.serve solo ad uso e consumo della fantasia erotica delle donne e 2.però fanno credere a tutte che il tuo uomo ti noterà - leggi ti scoperà - subito se compri a natale il profumo io valgo, tu vali e noi valiamo."
    approccio a parte, il punto di vista e' sbagliato perche' "1" e "2" non sono in contraddizione se non nella tua testa. infatti, e' vero che il trucco per le donne serve solo a noi donne (maddai?) ed e' altrettanto vero che in molti casi senza trucco (psss, soprattutto scollature e tacchi) alcune farebbero meglio a nascondersi. ma in tutto questo non v'e' nulla di male (se non, ripeto, nella tua testa), anzi, il contrario: partire dalla forma per giudicare la sostanza e' qualunquismo bell'e buono (per riallacciarmi alle giuste considerazioni di patèd'animo).
    e' ovvio che quando volevo far colpo sulla mia donna sono uscita di casa vestita da caccia grossa e con una scollatura grossa cosi', non con la mise di quando corro e sudo in palestra: volevo far colpo, non farmi dar colpi in testa.

    by the way proverei a perdonare la ragazza che ti ha spezzato il cuore.

    RispondiElimina
  21. amore io non sono misogino, ma potrei diventarlo, anzi sono quasi sull'orlo.

    RispondiElimina
  22. patèd'animo
    i giapponesi valutano la sostanza dalla forma. I giapponesi considerano la bellezza un requisito essenziale della funzionalità. Io non sono giapponese, ma tutti noi giudichiamo e pregiudichiamo subito sulla base di ciò che vedono i nostri occhi.

    Se accanto a te si sedesse uno con capelli lunghi con la brillantina, petto villoso e collanone d'oro che sbiascica qualcosa mentre mastica rumorosamente una gomma americana. Beh tu che penseresti? Valuteresti l'ipotesi di un grande filosofo?

    Spesso ciò che appare è ciò che è.

    Io non dico che non si debba mai truccare, ma ogni tanto prova ad essere te stessa senza l'aiutino.

    Essere solo puliti può essere molto sexy, a volte!

    RispondiElimina
  23. vanessa grazie per la valutazione di non stupido due volte. Ma la milza esistenziale sta bene e ricambia i saluti.

    Partiamo dal basso:

    a) qui non c'è nessun cuore spezzato. Forse, dico forse, è una questione di stima persa

    b) alcune farebbero meglio a nascondersi... e dopo in camera da letto che facciamo? Ops

    c) qualunquismo? Vedi la risposta a pat'è d'animo

    RispondiElimina
  24. "Se accanto a te si sedesse uno con capelli lunghi con la brillantina, petto villoso e collanone d'oro che sbiascica qualcosa mentre mastica rumorosamente una gomma americana. Beh tu che penseresti? Valuteresti l'ipotesi di un grande filosofo?"
    qui torni a fare il furbetto aggiungendo altro col fine di spostare il discorso. c'entra poco (niente) col post, questo e' altro.


    "Io non dico che non si debba mai truccare, ma ogni tanto prova ad essere te stessa senza l'aiutino."
    e qui sottolinei inconsciamente ancora una volta il tuo fallace punto di vista mutuato da opinioni precostituite a loro volta mutuate da paturnie pregresse. la tua testa sbaglia a decodificare come 'aiutino' e soprattutto sbaglia ad interpretarlo come 'male' o 'sbagliato'. ed oltre a questo, di nuovo: il passo piu' lungo della gamba continua a calpestare pregiudizio e qualunquismo adolescente: cosi' come tu giudichi "prima" il "capellone che mastica rumorosamente" asserendo tra le righe che sia "stupido" (o superficiale, o altro, non e' quello il punto) cosi' reiteri lo sbaglio nel fotografare l'apparenza e da quella attardarsi a (pre)giudizi sulla sostanza. questo a parte il fatto che, come gia' detto, sbagli pure sull'apparenza, qui:
    "Questa paccottiglia industriale serve solo (a) ad uso e consumo della fantasia erotica delle donne e però (b) fanno credere a tutte che il tuo uomo ti noterà - leggi ti scoperà - subito se compri a natale il profumo io valgo, tu vali e noi valiamo."
    ('a' e 'b' sono in contraddizione solo nella tua testa; l'accezione negativa continua ad essere solo nella tua testa)

    RispondiElimina
  25. "Partiamo dal basso:

    a) qui non c'è nessun cuore spezzato. Forse, dico forse, è una questione di stima persa"

    maddai? sai che leggendoti non s'intuisce per nulla che non nutri stima per il genere femminile? si tende a confonderti con prévert.

    "b) alcune farebbero meglio a nascondersi... e dopo in camera da letto che facciamo? Ops"
    qua non so che rispondere. o meglio: in merito al concetto non c'entra niente, e' come se, leggendo la divina commedia, si tendesse a far notare che nella quarantesima pagina, dalla terza alla quinta riga, e' stato usato due volte l'articolo 'il'.

    quanti anni hai? che studi hai?

    RispondiElimina
  26. ah vanessa vuoi giocare a scacchi con me il giorno di Santo Stefano? Peccato che oggi ho in mente altri programmi.

    Altro? Il collanone scollatura? I capelli impomatati rossetto?

    Il mio fallace punto di vista mutuato da opinioni precostituite a loro volta mutuate da paturnie pregresse. la tua testa sbaglia... ah ah grazie per il sorriso che mi hai donato questa mattina di sole.

    qualunquismo adolescente poi... rido!

    Tu non sai quanto sei donna in questo.

    Piccolo aiutino su come la penso. Molte donne, fortunatamente non tutte, con il mano un guinzaglietto passano il tempo a dirti come devi mettere il rotolo della carta igienica. Questo va bene e questo non va bene. Questo va bene e questo non va bene. Ripetere 1000 volte prego.

    E poi su dai cresci non continuare a fare l'adolescente, diventa mio marito così io posso crescere i miei cuccioli e sentirmi finalmente donna.

    Adolescente è una parola che certe donne usano spesso con astio perché gli adolescenti sono imprevedibili e pieni di energia e poi cazzo fanno quello che gli pare!

    Ovviamente non credo fermamente a tutto quello che ho scritto sopra.


    PS

    non sono entrato troppo nel merito perché volevo farti riflettere sul tuo metodo.

    ciao

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Io sono un acqua e sapone PENTITA che ha tradito la famiglia hippy style non appena ha visto spuntare i primi capelli bianchi e aumentare vertiginosamente le rughe d'espressione e nonostante sia qualche anno che nell'armadio è comparsa roba più guardabile, ogni volta che indosso un abito elegante o mi trucco un pò di più incomincia quella sensazione di disagio che proverebbe il mio rottweiler se gli facessi indossare una di quelle merdate di lana in stile scozzese per farlo scorrazzare sulla pubblica piazza. Il momento in cui mi sento più a mio agio è dopo una vasca bollente (da notare che da ben due anni non ne possiedo una e vado di doccia...)appena dopo essermi tolta di dosso il pelo a suon di cera chimica.
    Il punto è quante donne meravigliose stanno con cessi ai quali non manca che la catena per entrare meritatamente nella categoria?
    Quante donne sciatte invece accompagnano i vari Johnny Depp alla prima?
    Ecco, il problema è e sarà sempre il solito i segni del tempo nell'uomo sono affascinanti agli occhi della maggior parte delle donne, i segni del tempo nelle donne sono sciatteria allo sguardo della maggior parte degli uomini, poi c'è la variante numero uno: a chi piace stare tutto solo, giorno dopo giorno, a curar se stesso e basta? A me no, anzi lo detesto ed io faccio parte a pieni titoli della categoria ZITELLA vista l'età quindi posso parlare con cognizione di causa.
    Ora...è la terza volta che riscrivo il commento e mi si annulla la connessione costringendomi a riscriverlo ma mi interessava dire la mia vista la reazione di massa che questo post ha avuto...essere se stessi non sempre serve e non credo sia la competizione a scaturire questo effetto, ma la riluttanza a sentirsi inadeguati e soli...una dipendenza come il fumo, le scommesse, le droghe, la cultura, ...questo è il trucco secondo me, quando inizi, non sai più farne a meno (esenti lesbiche e neo mamme che stringono il loro neo pupo e che come apostrofi giustamente tu, caro Diario, è l'unica cosa che dona fortemente un senso nella vita...e te lo dice una che sa di cosa parla avendo rifiutato due volte questo ruolo e vivendo negli inferi per questo!!!). Saluti

    RispondiElimina
  30. Non sai nulla di me e pensi di saper tutto.
    Non ho pregiudizi, parlo con chiunque abbia qualcosa di interessante da dire e allontano chiunque abbia il nulla da farmi ascoltare. Non mi trucco mai, non come nello schema che sta nella tua testa.. non attribuire a me ciò che pensi tu.

    RispondiElimina
  31. Ma cosa sono rossetti, smalti, ombretti e fard rispetto al grande business della chirurgia estetica? Sai che l'economia gira intorno al mercato del sesso?
    Ho detto tutto o quasi.
    Ciao :)

    RispondiElimina
  32. un uccellino con il mascara sulle piume mi ha detto che, caro diario, hai recentemente ricevuto il due di picche e non ti tira più.
    da questa bruciante inculata nasce il tuo, peraltro retorico e spuntato fastidio per le portatrici di vagina con il rossetto e forse anche per quelle senza, chissà, come gira il vento.

    ah, sai, noi tra amiche, ci regaliamo il 505 di chanel, e anche li cazzi tua.

    RispondiElimina
  33. Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.
    CLICCA QUI PER VOTARE

    RispondiElimina
  34. eh, ma pure la cromatura è importante dai!

    RispondiElimina
  35. Fate come vi pare, basta che le tagliatelle siano al dente.

    RispondiElimina
  36. Tutti hanno bisogno di attenzione, non solo le donne. Anche le pietre.

    RispondiElimina
  37. il trucco è il segno intangibile del rovesciamento della dominazione maschile, sennò non mi spiego tutto il rosso chanel dei fagiani maschi...

    RispondiElimina
  38. Si dice...stucco e pittura fa bella figura!
    Sara

    RispondiElimina