mercoledì 17 novembre 2010

Passata la notte

Finito il caffé - già cominciare così non mi piace, il caffé va bene è questa frase che... ma non ho tempo - ho pensato che gettare schizzi di pensiero qui, così alla cazzo di cane, alla rinfusa senza un' idea, un progetto non mi porterà molto lontano.

Non mi va di farlo diventare un lavoro, ho già altri pensieri per la testa. Devo capire se scrivo per me solo o per soddisfare le voglie o ammazzare le noie di qualcun altro.

Ora mi guardo in giro, leggo gli altri, le altre soprattutto. Mi domando chi siano, come sono fatte fisicamente, magari sono dei cessi oppure no. Qui è tutto finto, un gioco. Forse.

7 commenti:

  1. io ero bella da piccina, ora non più. E' arrivato il tempo della menopausa e cosa cazzo scrivere per scacciare la malinconia

    RispondiElimina
  2. fabrax se ti riferisci a me hai sbagliato bersaglio. Io da piccino non ero bello.

    RispondiElimina
  3. Deve essere un piacere oppure un'esigenza, per me è entrambe le cose, mi diverte e mi stimola, la conoscenza è sempre istruttiva, ho un altro spazio dove mi occupo dell'attuale, del generale e anche dell'inutile, scrivere molto spesso conforta e gratifica.

    RispondiElimina
  4. piacere? Si vedrà. Per ora solo un posto dove schiaffare quello che mi gira per la mente e rimirarmelo come un quadro. L'altro tuo posto me lo dici in privato?

    RispondiElimina
  5. Se sapessi come fare volentieri...-))

    RispondiElimina
  6. pensavo fosse visibile. Ecco qui: diariodiunasupernova@gmail.com

    RispondiElimina